• BLOG DIDATTICO DI SOSTEGNO

    Si dice di solito "nero sul bianco" per marchiare negativamente qualcuno, io invece provo a cancellare questa macchia nera cercando di trasmettere non solo risorse ma anche valori umani. Se siete perplessi non preuccupatevi è un buon segno, in quanto la perplessità è l'inizio della conoscenza...

mercoledì 23 giugno 2010

Bianco Sul Nero augura a tutti un buon fine dell'anno scolastico e buone vacanze estive... rimanete collegati per i possibili aggiornamenti del blog!!! A presto!

domenica 13 giugno 2010

La scuola è finita, restano gli ultimi impegni burocratici... Per molti insegnanti, a tempo determinato, inizia un periodo di ansia per il proprio futuro lavorativo... l'incertezza ormai è obbligo!!! Chi termina il contratto il 30 giugno può presentare la domanda di disoccupazione ordinaria... un piccolo sostegno economico corrisposto dall'Inps.

I requisiti per avere diritto all'indennità ordinaria di disoccupazione sono due e debbono essere entrambi soddisfatti:

1) II primo requisito da soddisfare è quello dell'anzianità contributiva, cioè il lavoratore deve far valere un contributo settimanale contro la disoccupazione involontaria versato almeno 2 anni prima della cessazione dell'ultimo rapporto di lavoro.

2) II secondo requisito è quello contributivo, il lavoratore deve far valere almeno 52 contributi settimanali (pari ad un anno) versati nell'assicurazione contro la disoccupazione involontaria nei due anni immediatamente precedenti la data di cessazione del rapporto di lavoro.

N.B. Nel caso di rapporto di lavoro concluso il 30/06/2010, il biennio di riferimento sarà dal 01/07/2008 al 30/06/2010, quindi per soddisfare il requisito di anzianità il contributo dovrà essere versato prima di questo periodo. Per soddisfare il requisito contributivo, i 52 contributi dovranno risultare versati durante questo periodo.

La domanda deve essere presentata, dal disoccupato, personalmente o tramite Patronato, alla sede Inps competente in relazione alla residenza o domicilio abituale, entro 68 giorni dalla data di cessazione dell'attività. Resta comunque l'obbligo di qualsiasi sede Inps anche se non territorialmente competente di ricevere la domanda, al fine di salvaguardare i diritti del lavoratore.

Dal 1° gennaio 2009 è sufficiente il solo modello di domanda ( DS21 ) debitamente compilato. Da quest'anno al domanda può essere presentata anche on line, se hai richiesto per tempo il codice PIN necessario per accedere all'area di riferimento (questo il link per richiedere il pin clicca qui).

Per ulteriori informazioni visitare il sito dell'INPS e la guida sulla Domanda di disoccupazione di Orizzontescuola.it .


GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO DS21 (Di orizzontescuola.it):

Pag.1
Indicate i vostri dati anagrafici
Cancellate dimissioni per giusta causa e inserite il nome dell'ultima o unica scuola in cui avete prestato servizio nell'a.s.2009/2010.
N.B. Chi ha stipulato più contratti conclusisi in pari data può indicare l'Istituto (es. Liceo Scientifico Statale E. Majorana) in cui ha prestato il maggior numero di ore.
Barrare la voce “Disoccupazione ordinaria”.
Firmare solo la voce “di non essere in stato di incapacità temporanea al lavoro e di non usufruire di indennità economiche di malattia”. Non deve firmare chi si trova in una o in entrambe le ipotesi descritte (ad es. chi si trova in astensione obbligatoria).

Pag.2
Assegno per il nucleo familiare: barrare il riquadro di interesse.
Detrazioni d'imposta: barrare il riquadro di interesse.
N.B. I lavoratori che hanno diritto agli assegni familiari e/o alle detrazioni fiscali per familiari a carico, devono compilare e allegare alla domanda il mod. SR32 - ANF/PREST e/o il mod. MV10 .
Modalità di pagamento: indicare la modalità con cui desiderate ricevere il pagamento. Attenzione al codice IBAN, deve contenere 27 caratteri!
Barrare le voci sottostanti e non firmare (se interessati, compilare le parti sottostanti [Modulo di assistenza e rappresentanza e Delega per la trattenuta delle quote sindacali] firmare e datare).
N.B. Il mandato di assistenza e/o la delega per la trattenuta si firmano solo se la presentazione dell'istanza è delegata al patronato.

Pag.3
Indicare la data in cui avete reso al Centro per l'Impiego la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.
Firmare e datare.
Firmare e datare le ulteriori due voci.

N.B. Alcune sedi Inps richiedono la copia della dichiarazione di disponibilità con la quale si sia attestato di possedere lo stato di disoccupato e di aver adempiuto all'obbligo di presentarsi presso i Centri per l'impiego (ex uffici di collocamento) per l'immediata disponibilità allo svolgimento di una nuova attività lavorativa.

sabato 5 giugno 2010

Ho trovato un bel sito che permette di imparare la pronuncia inglese in modo facile e divertente...
Basta passare il mouse sul fonema o sull'intera frase e si sente la voce di uno speaker inglese che la legge. Ideale per i bimbi delle elementari e delle medie. Clicca qui per visitare il sito.
Vi propongo un bellissimo gioco online sulle addizioni (è un po' complicato)... cliccate sull'immagine per iniziare a giocare!

(Fonte: www.robertosconocchini.it).

mercoledì 2 giugno 2010

Ecco alcuni semplici giochi per imparere l'inglese... buon divertimento!!!





























(Fonte: www.raffaellostudenti.it).
Il 2 giugno oltre ad essere la festa della Repubblica è anche la Giornata Nazionale dell’Autismo, proclamata dall’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici (ANGSA onlus): numerose le manifestazioni in altrettante piazze italiane...
Si trova sul sito dell’ANGSA e su autismile.it l’elenco delle piazze e degli altri luoghi, circa 150.000 in tutta Italia, coinvolti nell’iniziativa dalle associazioni regionali aderenti all’ANGSA ONLUS.
I fondi raccolti dalla Giornata Nazionale di quest’anno serviranno per costituire una Fondazione per la raccolta fondi per la ricerca, da devolvere agli scienziati, allo scopo di consentire la prevenzione e la cura di questa sindrome che, secondo gli esponenti dell’ANGSA, è «tanto grave quanto poco curata». Inoltre, la Giornata sarà un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della ricerca delle cause specifiche dell’autismo e delle sue terapie.

Vi propongo la visione di una bellissima storia... "Calimero e l’amico speciale" è una favola didattica di G. e S. Ippolito e M. Gambatesa, R. Militerni, B. Schettini, illustrata con disegni di Pagot, peraltro bellissimi, pensati per i bambini della scuola elementare, ma con un contenuto adatto e utile a persone di ogni età e cultura.
Per vedere "Calimero e l'amico speciale" clicca qui.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...